I top 5 device per la salute del cuore. Oltre alle smartband c’è di più

10 luglio 2017 - Digital health

I braccialetti dedicati al fitness, con la loro enorme e improvvisa espansione, hanno avuto il merito di introdurre al grande pubblico il concetto di Digital Health, lasciando allo stesso tempo intravedere grandi opportunità di sviluppo per questa nuova scienza.

In realtà infatti, lo scenario della salute digitale è molto più complesso e va ben al di là della semplice esperienza “ludica” di consultazione di dati relativi alla nostra attività fisica, promettendo piuttosto un approccio nuovo e tecnologico alla prevenzione e alla cura.

Wearable technology, smart device dedicati, monitoraggio remoto, pillole intelligenti, piattaforme di telemedicina: in ambito medico le soluzioni digitali ed elettroniche all’avanguardia si stanno moltiplicando, e tra le aree terapeutiche che offrono le prospettive più interessanti in questo senso c’è senza dubbio quella delle patologie cardiovascolari.

Vediamo insieme le innovazioni tecnologiche più promettenti per la salute del cuore e la prevenzione:

 

Misuratore INR – Coaguchek Inrange
Con questo dispositivo bluetooth per l’automonitoraggio della coagulazione del sangue i pazienti possono controllare i propri valori e inviarli al medico in tempo reale.
In Italia circa 1 milione di pazienti seguono una terapia anticoagulante, con un peso economico annuale di quasi un miliardo di euro, e la diffusione di dispositivi di controllo “fai da te” potrebbe contribuire a ridurre i costi della sanità, oltre a migliorare la qualità della vita dei pazienti.
Un trend report tiene traccia dei risultati per valutare l’andamento della terapia e ottenere un controllo più stabile dei valori dell’INR, mentre promemoria integrati relativi a controlli,
farmaci e appuntamenti favoriscono la compliance dei pazienti.

 

Pillola “intelligente” – Proteus
Seguire correttamente la terapia prescritta è fondamentale nella prevenzione cardiovascolare, soprattutto in quella secondaria, cioè dopo aver subito un infarto, ma ciononostante la mancata aderenza è diventata negli ultimi anni un problema crescente nei pazienti cardiopatici, con gravi conseguenze cliniche.
Una risposta a questo genere di problemi potrebbe arrivare da Proteus, un’avveniristica pillola intelligente ideata da una società californiana, dotata di sensori in grado di raccogliere dati dall’interno del corpo, una volta ingerita dal paziente.
Le informazioni, inviate a un ricevitore esterno applicato alla pelle come un cerotto, comprendono parametri biologici quali battito cardiaco e attività respiratoria, ma anche il tipo di farmaci assunti, i tempi e le dosi. Tutto naturalmente nell’ottica di trasmettere i dati in tempo reale al medico.

 

Home monitoring – Cardio Messenger
Controllo a distanza del cuore da parte del medico: è l’enorme vantaggio offerto dalle più recenti tecnologie di home monitoring rivolte ai pazienti che soffrono di aritmie, o ai quali è stato impiantato impianto un pacemaker o un ICD (defibrillatore automatico).
Cardio Messenger, ad esempio, è un dispositivo che funziona come un telefono cellulare e invia automaticamenteall’azienda produttrice attraverso la rete GSM i dati medici e tecnici raccolti dall’impianto cardiaco.
Le informazioni vengono poi inoltrate al  medico ad intervalli regolari sotto forma di rapporti, chiamati Cardio Report, e rese disponibili su un sito protetto.

 

Smart clothing – SimpliECG
Nanowear, è un’azienda americana leader nello sviluppo di nanosensori integrati nelle fibre tessili, con applicazioni su una vasta gamma di patologie croniche, cardiovascolari in primis, che ha recentemente ricevuto dall’FDA l’autorizzazione al commercio per un sistema di monitoraggio cardiaco remoto chiamato SimpliECG.
In pratica questo consiste in un indumento intimo realizzato in “tessuto intelligente”, in grado di rilevare in tempo reale segnali elettrici, biometrici e biochimici direttamente dalla pelle, senza necessità di prepararla con gel conduttori, adesivi o altro.
1Naturalmente le possibili applicazioni per questa rivoluzionaria tecnologia sono moltissime, andando dalla salute pubblica, alla ricerca clinica, fino ad un impiego in ambito militare.

 

Tecnologia cardiaca integrata- Qardio
Qardio nasce dall’idea di due imprenditori italiani di proporre dispositivi digitali per la salute del cuore semplici, affidabili e di design.
Si tratta di un sistema integrato di dispositivi rivolti al monitoraggio dei fattori di prevenzione più importanti.
QardioArm, monitor per la pressione arteriosa che dialoga con lo smartphone; QardioBase, bilancia intelligente e analizzatore corporeo; QardioCore, ECG multisensore indossabile di qualità medicale, che registra più 20 milioni di dati al giorno monitorando così la salute del cuore via smartphone.
A questi dispositivi si aggiunge la soluzione QardioMD rivolta al medico, utile nell’ottica di una riduzione dei costi, che sfrutta l’unione dei sensori indossabili e le analisi cloud dei dati del paziente, segnalando istantaneamente al medico i risultati delle misurazioni su una dashboard dedicata.

chiudi

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione e cookie di analisi statistica di terze parti. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici da terze parti. Se continui a navigare in questo sito acconsenti all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.